Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie: clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Ok
I vantaggi della Medicina Estetica svolta
dal Dr. Massimo Re: trattamenti poco invasivi e rapidi.
Segni lasciati sulla zona trattata quasi invisibili e di brevissima durata. Ripresa delle normali attività quotidiane immediata nella maggioranza dei casi.
Rughe
INESTETISMO: PELLE INVECCHIATA CON RUGHE FINI E PORI DILATATI

NEEDLING (CON AGHI DA 1-1,5-2 mm)

Il NEEDLING eseguito con aghi con aghi delle dimensioni di 1mm-1,5mm-2 mm è un trattamento che si colloca a metà strada tra una cura medica e una tecnica chirurgica superficiale.

Il risultato è quello di una pelle più liscia e giovane ad un prezzo contenuto e con appena mezz’ora di trattamento.

Il NEEDLING, indicato per contrastare rughe, rilasciamento, invecchiamento e assottigliamento della pelle, consiste nel passare sulla cute un rullino sul quale sono installati degli aghi cortissimi e molto sottili che entrano nello strato corneo fino all’inizio del derma, pungendo i primi capillari.

In questo modo le cellule “impigrite” vengono stimolate a produrre tutte quelle sostanze che conferiscono elasticità alla pelle riportandola al periodo dai venti ai trenta anni.

Il passaggio di questi piccoli e sottili aghi chirurgici fa si che i ricettori nervosi cutanei ricevano lo stesso tipo di stimolo e reagiscano come se fossero in presenza di una lesione cutanea superficiale.

Gli aghi sono così sottili che non possono provocare lesioni tissutali.

Le cellule cutanee, in un raggio di 1 – 2 mm intorno all’ago, inviano un segnale di crescita alle cellule indifferenziate e loro volta, questi segnali stimolano la proliferazione di nuove cellule come i fibroblasti che si trasformano in collagene ed elastina.

La missione finale di tali cellule è di trasformarsi in collagene, che si integra con quello esistente nell’epidermide.

Questo “stimolo meccanico nervoso” innesca il processo di rivitalizzazione e ringiovanimento.