Questo sito utilizza cookie per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie: clicca qui
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Ok

mastoplastica additiva 05-06-2017
Come scegliere la misura del seno per una mastoplastica additiva

La valutazione della taglia del seno ottenibile dopo l’aumento chirurgico dipende da alcuni fattori

Durante una visita è importante accordarsi sulla taglia del futuro seno rifatto, che in ogni caso deve essere in rapporto anche alla tipologia della pelle (spessore) e al posizionamento delle protesi (sopra o sotto il muscolo pettorale).

ESEMPIO: Per una circonferenza toracica di 75 cm. per una altezza di 1.60, si può optare sia per una coppa B ( diametro mammella 15 cm, circa ), sia per una coppa C ( 19 cm.)

La misura presa solo sul diametro toracico sottoseno, non è sufficientemente precisa.

In questo caso si è al limite tra seconda e terza misura. Per cui, a mio parere, si può ottenere il volume desiderato, ma sempre subordinato alla tipo di intervento deciso.

- In caso mastoplastica additiva con impianto sottomuscolare ( indicato in persone magre con pelle sottile e poca ghiandola come spesso accade) si può aumentare il seno come si desidera

- In caso di mastoplastica additiva con impianto retroghiandolare, il diametro della protesi deve essere per forza contenuto abbondantemente nel diametro della mammella esistente per non creare un effetto innaturale.